Cappella dei Bianchi della Giustizia

A sinistra della porta nord del complesso ospedaliero, si erge la bellissima Cappella della Confraternita dei Bianchi della Giustizia, intitolata a Santa Maria Succurrere Miseris e famosa per essere stata descritta da Salvatore Di Giacomo in una delle sue novelle, un piccolo scrigno che conserva ancora straordinarie opere d’arte come gli affreschi del pittore Giovanni Battista Beinaschi, le tele attribuibili a Jusepe de Ribera e l’impressionante ceroplastica detta “La Scandalosa”.

Scopri di più